giovedì 6 agosto 2009

INCREDIBILE S.G.S.

Non era mai successo, ma c'è sempre una prima volta. Nonostante i disagi subiti dalle società abruzzesi per il terremoto, la federazione ha chiesto, come tutti gli anni, alle società del SGS l'iscrizione ai campionati regionali entro il 30 giugno, per le pretendenti al ripescaggio invece il termine era il 14 luglio, addirittura nel comunicato odierno si fissa al 18 agosto il termine per il pagamento dei campionati regionali per le squadre aventi diritto, questo in tempi di crisi dove molte società fanno cassa a settembre dalle iscrizioni della scuola calcio. Mentre i dirigenti, con calma, prima o poi vedranno pure di informare tutti di quali squadre vorranno ripescare per completare l'organico allievi e giovanissimi regionali; tenendo sulle spine società, tecnici e soprattutto ragazzi che devono programmare il futuro, incredibile davvero la leggerezza con la quale viene affrontata questa questione, tenendo conto che le sentenze di calciopoli, con migliaia di pagine da leggere e valutare, furono fatte in quattro e quattr'otto (soprattutto sui media ed in piazza purtroppo). Quando si dice figli e figliastri..

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Caro Mister, piace molto la tua inclinazione alla giustizia e serietà...ma in questo mondo di falsi ideali ed ipocrisie...rischi di essere uno dei pochi ancora dalla parte della meritocrazia.

Unknown ha detto...

caro lettore, purtroppo io faccio calcio con molto impegno e tanta serietà mi piacerebbe che ci dovrebbe coordinare il nostro lavoro e la nostra attività facesse altrettanto. Sono un'inguarubile sognatore forse?

Anonimo ha detto...

Beh, sei abbastanza esperto e molto intelligente per sapere, che, non sempre ci viene restituito ciò che diamo agli altri con impegno... Ed inoltre se dalla base, con i dovuti modi, ovviamente, noi stessi informassimo i genitori che i Maradona o i Dino Zoff, non nascono tutti i giorni e che il loro ragazzo probabilmente non andrà tutte le sere al "Billionere" e non sposerà la figlia di Simona Ventura o una "velina"...ma..sicuramente il giovane imparerà a star bene con gli altri ed a sudare per ottenere un posto al sole. Ma aldilà delle frustrazioni genitoriali che tu sai ben gestire...e sorrido con sincera simpatia pensando al futuro imminente.... arriverebbe anche ai grandi capi il messaggio che il calcio è solo uno sport, divertimento e se possibile...meritocrazia.