lunedì 23 maggio 2016

PROMOSSI E BOCCIATI - DECIMA GIORNATA - RITORNO



ALLIEVI REGIONALI

PROMOSSI: I ragazzi della Caldora hanno ottenuto una salvezza che ha dell'incredibile,  malgrado la partenza choc che ad un terzo di campionato li aveva relegati sul fondo della classifica, hanno fatto una rincorsa a perdifiato che ha prodotto 26 punti nelle successive 13 giornate, di gran lunga il miglior risultato delle 10 rivali. L'Arabona chiude da vincitore il girone, sicuramente un grosso plauso va ai ragazzi rossoblu che, anche quando sembrava scontata la vittoria della G. Chieti, ci hanno creduto ed alla fine andranno a disputare una meritata finale di Coppa Abruzzo.

BOCCIATI: Finale incredibile per la Marsica Calcio che, dopo aver conteso a lungo il primato alla D. Flacco, ha mollato in maniera scriteriata, regalando facili punti a tutti e rompendo i fragili equilibri di una appassionante corsa alla salvezza. Nel girone la G. Chieti aveva praticamente vinto il girone, poi in una incredibile mattinata si è suicidata in quel di Manoppello dove, oltre all'immeritata sconfitta sul campo (addebitabile sicuramente al mediocre direttore di gara), ha trovato una penalizzazione di 3 punti in classifica e centinaia di punti di penalità in coppa disciplina, cosa questa che potrebbe addirittura comprometterne l'iscrizione al prossimo campionato regionale.

GIOVANISSIMI REGIONALI

PROMOSSI: Applausi al Celano che con una partita caparbia ha battuto una Caldora che nel girone di ritorno aveva dimostrato di non meritare il fondo della classifica, così i marsicani hanno ottenuto una meritata salvezza. Nel girone B detto la scorsa settimana della grande impresa della matricola Gladius va oggi sottolineato l'ottimo risultato di una storica società come la Bacigalupo Vasto in grado di ben figurare in entrambe le categorie con due buoni piazzamenti in classifica.

BOCCIATI: Chiusura in picchiata per l'Olimpia Sulmona che, andando in vacanza con largo anticipo, ha permesso alle avversarie Celano e Pineto di conquistare, con punteggi tennistici, risultati fondamentali per i rispettivi obiettivi. Appena tornata tra i regionali l'Atessa Valdisangro è già costretta a salutare in entrambe le categorie, malgrado tutte e due i gruppi fossero attrezzate per lottare ad armi pari fino alla fine con le altre società.
Posta un commento