lunedì 28 febbraio 2011

CAMPIONATI SPERIMENTALI: PARI E PATTA TRA DELFINO PESCARA E CALDORA

Nel campionato sperimentale oggi doppia sfida fra le società della Caldora e del Delfino Pescara, nella gara di S. Marco i giovanissimi del Pescara hanno avuto facilmete la meglio sui ragazzi di Mazzocchetti già nel primo tempo terminato sul 3-1, il risultato finale è un'eloquente 5-2 che parla da solo della differenza tra le due compagini. La vera sorpresa arriva dal campionato allievi, ma vista la partita d'andata non tanto inaspettata, arriva dal campo Zanni dove una Caldora brillante e determinata batte meritatamente il cugini del Delfino. Nel primo tempo è De Leonardis a portare in vantaggio i locali con una straordinaria azione personale, poi Miccoli fallisce il raddoppio colpendo solo un palo a tu per tu con il portiere, quando il raddoppio sembra solo questione di tempo è invece il Pescara a trovare il pari in mischia; la Caldora si riporta in avanti e poco dopo non aver concesso un netto rigore ai locali l'incertissimo direttore di gara concede invece a Miccoli il gol del raddoppio in sospetto fuorigioco, termina così 2-1 il primo tempo. Nel secondo il Pescara reagisce bene e dopo dieci minuti trova il meritato pari con una splendida girata al volo, ma la Caldora non ci stà così è proprio Miccoli a trovare il gol del definitivo 3-2, alla fine grande soddisfazione per i ragazzi dell'ottimo mister Majo e per tutta la società Caldora.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Ho visto la partita degli allievi. Non sono d'accordo sul rigore non dato alla Caldora perchè il portiere prima prende il pallone poi l'avversario. Prima di parlare leggi il regolamento

morenocolaiocco ha detto...

quando si entra in maniera scomposta purtroppo non c'entra se oltre ad abbattere un giocatore a gamba tesa dopo prendi pure un pezzettino di pallone, ma non fa nulla, li anche il ragazzo era partito in leggero fuorigioco, ma io sono obiettivo. Poi alla fine lo sappiamo dalla gara d'andata, se vuoi battere il Pescara devi fare la partita dell'anno, senza aspettarti favori da chi il sabato, gratis, è sugli spalti dell'adriatico, con la sciarpa biancazzurra, a tifare per la società che stà arbitrando.

Anonimo ha detto...

Moreno, i tuoi ragazzi hanno fatto una guerra agonistica ed anche bene, specie l'11 che sembrava posseduto. Nel primo primo gol ha saltato tutti e messo dentro. Polemiche dopo partita non servono a niente. Rigore, non rigore, arbitri non correti con la sciarpa gialla o verde...sono cazzate. I tuoi ragazzi hanno vinto meritatamente la partita della vita, punto e basta. Un grossissimo applauso a loro, che stavano in mezzo al campo.

morenocolaiocco ha detto...

Beh io invece non credo che il merito sia tutto dei ragazzi, mister Rocco Majo è uno che odia i riflettori e lavora nell'ombra, oggi stà ottenendo questi risultati nello sperimentale, l'anno prossimo poi vedrete il prodotto finale. L'arbitro di lunedì non ha favorito nessuno e non ha condizionato una meritata vittoria, il problema è che non è all'altezza di arbitrare partite di questo livello, tutto qui, senza polemiche, soprattutto con una squadra con la quale collaboriamo ci mancherebbe.