giovedì 4 agosto 2011

SI ASPETTAVA UN FUNERALE, E' ARRIVATO UN MATRIMONIO!

Erano oramai due anni che molte persone si erano comprate già il vestito per un funerale annunciato, quello della Caldora Calcio, ovunque si sentiva parlare di mancate iscrizioni, di ragazzi in fuga, di ore contate per la gloriosa società biancazzurra. Oggi purtroppo tutte quelle persone quel vestito lo possono sfruttare solo per la festa del matrimonio tra la Caldora e la Renato Curi Angolana, la società di Zanni, salvata negli ultimi anni dall'impegno continuo di Elio Marinaro e del sottoscritto, è stata traghettata verso la sponda nerazzurra, visto anche il progressivo disimpegno del presidente Iannetti. La neo presidentessa Chiara Bankowski assicura oggi ai colori biancazzurri l'entusiasmo dei suoi vent'anni e la solidità di una famiglia che potrà dare continuità al progetto. Riconfermato tutto lo staff Caldora della passata stagione la nuova società ha previsto l'inserimento di figure prestigiose che faranno fare il salto di qualità alla Scuola Calcio ed a tutto il settore giovanile. La sinergia tra le due storiche società porterà in dote i 9 scudetti (6 allievi e 3 giovanissimi) della Renato Curi e quello della Caldora (allievi), formando di sicuro il polo più importante del settore giovanile e scolastico abruzzese.

5 commenti:

morenocolaiocco ha detto...

peccato per i tanti avvoltoi, saranno costretti a spostarsi altrove per spolpare qualche carcassa

Anonimo ha detto...

tutto merito di rocco pelusi!

Anonimo ha detto...

e mister moreno ne è passato di tempo da quando ti dicevano che non eri capace che non insegnavi nulla ai ragazzi io ero in quelle riunioni te lo dicevano proprio loro quelli che avevano quasi sfasciato la caldora e che stanno facendo lo stesso con un altra famosa società pescarese che soddisfazioni che ti stai togliendo io seguo questo blog da un bel pezzo e ricordo quando parlavi di aspettare sulla riva del fiume, quando parlavi della tempo che è galantuomo ricordi? bene goditi il paradiso angolano adesso ma attento che ora non è facile come prima. un anonimo, un amico, segreto.

Anonimo ha detto...

Caro mister complimenti per quello che avete fatto, speriamo che altre societa' riescano ad allestire squadre di buon livello in modo da assistere a partite piacevoli. Speriamo che questo matrimonio sia da esempio soprattutto per le piccole realta' perché in questo periodo di magra e' l'unico modo per creare un settore giovanile efficiente. Un appello alle societa' "Siate più umane con i ragazzi visto che il denaro non ha sentimenti" e in ultimo concordo con l'anonimo delle 13:26 e' tutto merito di Rocco .

giovanile chieti ha detto...

giovanile chieti sei grande moreno pero qualche ragazzo c'e lo potivi passa visto che fra angolana e caldora vavanzano