sabato 11 giugno 2016

NORME SUGLI SVINCOLI GIOVANI CALCIATORI



Possibilità di svincolo o di revoca del tesseramento

Di seguito elenchiamo le possibilità di revoca o svincolo da tesseramento che hanno giovani calciatori e Società, specificando tuttavia che tali richieste vanno inviate, a seconda della tipologia, al Settore Giovanile e Scolastico Nazionale, al Comitato di appartenenza e per conoscenza alla parte interessata.

1) Revoca del tesseramento per gravi e documentati motivi di carattere eccezionale
Gli esercenti la potestà genitoriale possono richiedere la revoca del tesseramento, inviando la richiesta a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento direttamente al Settore Giovanile e Scolastico Nazionale e alla Società per la quale il calciatore è tesserato, allegando la documentazione per la quale si richiede la revoca. Alla raccomandata inviata al Settore Giovanile e Scolastico dovrà essere allegata anche la ricevuta della raccomandata diretta alla Società. La mancata opposizione alla richiesta di revoca da parte della società, entro 8 giorni dalla ricezione della raccomandata, viene considerata adesione, ed il Settore provvederà automaticamente allo svincolo.
Attenzione: le richieste di revoca prive della ricevuta della raccomandata inviata alla Società e/o della idonea documentazione sono automaticamente respinte.

2) Svincolo per rinuncia
Tale tipo di svincolo viene concesso a quei calciatori, tesserati con vincolo annuale entro il 30 novembre, la cui Società di appartenenza ha "rinunciato". La Societàdovrà inserire tali calciatori in lista di svincolo nei termini prefissati dalla Federazione ed inviare tale documentazione ai Comitati di competenza, a mezzo plico raccomandato con avviso di ricevimento. Solitamente i termini di scadenza per presentare tale documentazione va dall'1 al 17 dicembre di ogni anno. Lo svincolo dei calciatori avverrà a far data dal 18 dicembre con pubblicazione nel Comunicato Ufficiale del Comitato di competenza dell'elenco dei calciatori svincolati.

3) Svincolo per inattività della società
Nel caso in cui una Società che partecipa esclusivamente alle attività organizzate dal Settore Giovanile e Scolastico si ritiri dal campionato o ne sia esclusa, i giovani calciatori vincolati, sia con tesseramento annuale che biennale, hanno diritoo allo svincolo peer inattività della Società. I calciatori appartenenti alle categorie Pulcini ed Esordienti hanno diritto di essere svincolati se la Società di appartenenza non si iscrive alla relativa attività entro il 30 marzo. Allo svincolo provvede automaticamente il Comitato SGS di appartenenza.

4) Svincolo per cambio di residenza
Qualora il giovane calciatore cambi residenza, unitamente alla sua famiglia, è possibile ottenere lo svincolo. In generale, per i calciatori minorenni, è possibile presentare richiesta di svincolo, di competenza del Settore Giovanile e Scolastico Nazionale, solamente dopo 90 giorni dalla variazione della residenza. Tuttavia, nel caso di calciatori appartenenti alle categorie Pulcini ed Esordienti, lo svincolo può essere concesso in ogni momento della stagione, direttamente dai Comitati di competenza.

5) Svincolo per inattività del calciatore
Un giovane calciatore vincolato con tesseramento annuale può richiedere lo svincolo anche nel caso in cui non prenda parte, per motivi a lui non imputabili, alle prime quattro gare ufficiali del campionato al quale partecipa con la propria Società. In tal caso il calciatore deve inviare lettera raccomandata con avviso di ricezione, firmata anche dagli esercenti la potestà genitoriale, al Comitato di appartenenza (Regionale SGS o Provinciale), e alla Società di appartenenza, la quale può opporsi a tale richiesta entro i termini previsti. La mancata opposizione alla richiesta di revoca da parte della società, viene considerata adesione. Pertanto, trascorso tale periodo, la F.I.G.C. potrà procedere a favore del richiedente.
Lo svincolo per inattività potrà essere richiesto anche in accordo con la Società, prima dell'inizio dell'attività calcistica (Campionati o Tornei). In tal caso la richiesta del calciatore, firmata dagli esercenti la potestà genitoriale, dovrà essere corredata dall'assenso della Società d'appartenenza e dall'originale del cartellino attestante il tesseramento. La documentazione dovrà essere inviata al Comitato Provinciale competente.

6) Svincolo tesseramento biennale
Per ciò che riguarda lo svincolo del tesseramento biennale, ferme restando le possibilità illustrate precedentemente, la richiesta di svincolo deve essere inviata alla Commissione Premi di Preparazione della F.I.G.C. con due possibilità di annullamento: con l'assenso della Società, oppure per gravi e documentati motivi, anche senza il consenso della Società, entro il 31 gennaio della stessa stagione sportiva in cui viene richiesto.
Nel caso di consenso della Società la richiesta dovrà essere firmata dagli esercenti la potestà genitoriale, lettera d'assenso della Società di appartenenza su carta intestata, originale del cartellino o copia autenticata dal Comitato Provinciale.
Nel caso di richiesta di svincolo per gravi e documentati motivi, la richiesta, firmata dagli esercenti la potestà genitoriale, dovrà essere inviata per conoscenza anche alla Società di appartenenza. Alla richiesta dovrà essere allegata la seguente documentazione: copia della richiesta di svincolo inviata alla Società e relativa copia della ricevuta della raccomandata A/R. Non pervenendo controdeduzioni da parte della Società, entro 30 giorni dalla ricezione della raccomandata, la Commissione Premi Preparazione provvederà automaticamente allo svincolo.
Posta un commento