giovedì 18 luglio 2013

CAMPIONATI REGIONALI ALLIEVI e GIOVANISSIMI ECCO LE NOVITA'






Come annunciato da settimane la FIGC ha comunicato la nuova formula di svolgimento del campionato regionale, eccola di seguito spiegata:

FASE DI QUALIFICAZIONE

Le 32 società ammesse saranno suddivise in due gironi da 16 squadre ciascuno e disputeranno gare di solo andata (15 giornate).
Inizio  15 Settembre 2013                        Fine    22 Dicembre 2013
Al termine del girone di qualificazione saranno ammesse alla seconda fase per l’assegnazione del titolo di Campione Regionale le prime cinque classificate dei due gironi.
Al termine di questa fase, in caso di parità di punteggio tra due squadre classificate al quinto posto, verrà disputata una gara di spareggio in campo neutro, perdurando la parità al termine dei tempi regolamentari verranno disputati due tempi supplementari di 10’ ciascuno, perdurando la parità verranno tirati i calci di rigore secondo le norme vigenti.
In caso di parità tra tre o più squadre classificate al quinto posto, si procederà  alla compilazione di una graduatoria (cosiddetta “classifica avulsa”) tra le squadre interessate secondo l’art. 51 delle NOIF. Le due migliori classificate disputeranno una gara in campo neutro, in caso di parità al termine dei tempi regolamentari verranno disputati due tempi supplementari di 10’ ciascuno, perdurando la parità verranno tirati i calci di rigore secondo le norme vigenti. 

SECONA FASE – GIRONE PER L’ASSEGNAZIONE DEL TITOLO REGIONALE

Inizio              12 Gennaio 2013               
Turno infrasettimanale:   1 maggio 2014
Le 10 Società qualificate disputeranno gare di andata e ritorno e la vincente acquisirà il titolo di campione regionale della categoria e il diritto a partecipare alla Fase Nazionale.
Al termine di questa fase, in caso di parità di punteggio tra due squadre classificate al primo posto, verrà disputata una gara di spareggio in campo neutro, perdurando la parità al termine dei tempi regolamentari verranno disputati due tempi supplementari di 10’ ciascuno, perdurando la parità verranno tirati i calci di rigore secondo le norme vigenti.
In caso di parità di punteggio fra tre o più squadre classificate al primo posto, si procederà alla compilazione di una graduatoria (cosiddetta “classifica avulsa”) tra le squadre interessate secondo l’art. 51 delle NOIF. Le due migliori classificate disputeranno una gara in campo neutro, in caso di parità al termine dei tempi regolamentari verranno disputati due tempi supplementari di 10’ ciascuno, perdurando la parità verranno tirati i calci di rigore secondo le norme vigenti.

SECONA FASE – GIRONE PER L’ASSEGNAZIONE DELLA COPPA ABRUZZO

Inizio              6 o12 gennaio 2013
Turni infrasettimanali:      24 aprile 2013 e 1 maggio 2013
Le 22 Società ( raggruppate in 2 gironi da 11 squadre ) classificate dal 6 al 12 posto dei rispettivi gironi disputeranno gare di andata e ritorno.
Le prime classificate di ogni girone disputeranno una gara di finale in campo neutro per l’aggiudicazione della Coppa Abruzzo, in caso di parità al termine dei tempi regolamentari saranno disputati due tempi supplementari di 10’ ciascuno, perdurando la parità verranno tirati i calci di rigore secondo le norme vigenti.
In caso di parità di due Società classificate al primo posto, per determinare la vincente dei rispettivi gironi, si terrà conto di quanto segue:
·         Esito degli incontri diretti
·         Differenza reti negli incontri diretti
·         Differenza reti sul totale degli incontri disputati nel girone
·         Maggior numero di reti segnate sul totale degli incontri disputati nel girone
·         Sorteggio
In caso di parità di punteggio tra tre o più squadre classificate al primo posto di ogni girone per determinare la Società vincente, si procederà alla compilazione di una graduatoria (cosiddetta “classifica avulsa”) tra le squadre interessate secondo l’art. 51 delle NOIF.

RETROCESSIONI

In caso di parità tra due squadre classificate al terzultimo posto per determinare la Società da retrocedere verrà disputata una gara di spareggio in campo neutro, in caso di parità al termine dei tempi regolamentari verranno disputati due tempi supplementari di 10’ ciascuno, perdurando la parità verranno tirati i calci di rigore secondo le norme vigenti.
In caso di parità di punteggio tra tre o più squadre classificate al terzultimo posto per determinare la Società da retrocedere, si procederà  alla compilazione di una graduatoria ( cosiddetta “classifica avulsa”) tra le squadre interessate secondo l’art. 51 delle NOIF. Le due migliori classificate disputeranno una gara di spareggio in campo neutro, in caso di parità al termine dei tempi regolamentari verranno disputati due tempi supplementari di 10’ ciascuno, perdurando la parità calci di rigore secondo le norme vigenti.
Posta un commento