domenica 19 ottobre 2014

PROMOSSI E BOCCIATI SESTA GIORNATA


ALLIEVI A

PROMOSSI: scontata la nota di merito per la sempre più sorprendente Alba Adriatica, c'è da sottolineare anche una grande RC Angolana che sbanca il difficile campo di Scoppito,  infine promosso il Martinsicuro che vince a sorpresa a Pescara rilanciando le proprie ambizioni in classifica .
BOCCIATI: Bocciatura per l'Amiternina che non supera il primo vero esame stagionale, purtroppo continua a balbettare anche la Marsica ed infine inaspettato anche il mezzo passo falso del Pineto sul campo del fanalino di coda Sulmona.

ALLIEVI  B

PROMOSSI: promosso il Miglianico che con la vittoria di Montesilvano è autorizzato a sognare in grande, pollice su anche per un ottimo Francavilla che vince lo scontro diretto con la Bacigalupo ed infine la Caldora che non si ferma più e sbancando  anche Fossacesia e prendendo il volo in classifica.
BOCCIATI: bocciatura senza appello per la Bacigalupo che perde il secondo scontro diretto consecutivo, malissimo il Lauretum umiliato in casa dal fanalino di coda Lanciano, infine grossa delusione dal Fossacesia schiantato in casa nella partita decisiva per il rilancio.

GIOVANISSIMI A

PROMOSSI: Riflettori accesi sui marsicani del Celano che segnano 4 gol anche sul difficilissimo campo di Alba, da notare anche la goleada della Marsica sul campo del Pineto ed infine una grande RC Angolana fa suo il difficile scontro diretto con il Sulmona.
BOCCIATI: Inspiegabile il cappotto subito in casa dal Pineto, mentre è sempre più imbarazzante il campionato del V. Pratola, infine pollice verso anche per il Magliano che non sfrutta il facile turno casalingo per restare agganciato alle prime.

GIOVANISSIMI B: 

PROMOSSI: Oggi vogliamo premiare due pareggi, il Fossacesia frena la locomotiva Bacigalupo e dimostra di credere nella qualificazione, il Quattro Colli pareggia a Pescara e dimostra di non essere già morto, infine pollice su per la D'annunzio che sbanca il campo della Caldora.
BOCCIATI: Il Penne perde in casa anche contro un rimaneggiatissimo Lauretum, ora è notte fonda, scricchiolii anche in casa Caldora che perde ancora, nettamente ed in casa, l'Arabona e le sue ambizioni di qualificazione vengono seppellite in quel di Vasto.
Posta un commento